FRATELLI SERPENTI di Roberto De Marinis


pugliadaamareonline@gmail.com pugliadaamareonline@gmail.com


FRATELLI SERPENTI


 

Voglio ringraziare Facebook, perchè dà a volte la possibilità di rivedere persone un tempo molto care, che poi per motivi (a noi non sempre noti), magari fanno scelte che non includono la nostra presenza nella loro vita.
A volte capita, per orgoglio, per invidia o altri motivi, che taluno realizzi nei confronti di qualcun altro una sorta di “mobbing” e lo releghi in una specie di “mondo dell’invisibile” nonostante quei qualcuno siano tutt’altro che invisibili o inesistenti.
Credo di parlare di cose purtroppo tristemente note a molti, e il fatto che queste situazioni sovente capitino proprio in famiglia, non fa altro che rendere questi fatti ancor più gravi.
Perchè una cosa è un fratello o una cugina che si sposa e, per effetto di ciò, emigra in Australia. E un’altra è una sorella o una zia che prendono, ad un tratto, a ignorare il consanguineo.
Se è vero che “il sangue non mente” mi chiedo cosa mai possa aver determinato simili comportamenti di allontanamento.
O forse dovrei chiedere CHI, piuttosto che COSA.
Facciamo “COSA e CHI” chè forse è più giusto.

E, quasi sempre, si tratta -per il COSA- di veri e propri ladrocinii capitati in famiglia, dove alcuni figli sono “più figli” di altri, e certi genitori sono “più genitori” di altri (specie in coppie separate).
Ma sempre o quasi, ci sono i soldi per lo mezzo. Soldi e/o altri tipi di proprietà (case, terreni, eccetera).
Accade quasi sempre dopo il matrimonio. Fratelli e Sorelle che lasciano il nucleo d’origine e si uniscono con Estranei.
Mi chiedo a che razza di animali appartengano quei mariti di sorelle e quelle mogli di fratelli, che fanno in modo da volere totalmente per sè la persona sposata, al punto da allontanarla dalla famiglia di origine. Ovviamente, senza che nessuno sia emigrato in Australia, la qual cosa avrebbe un suo “perchè”.
Mi chiedo a cosa serviranno soldi e quant’altro, che certi abili furbastri da quattro soldi, fanno in modo di dragare nelle loro tasche, approfittando per esempio di malati psichici che non si rendono conto completamente di essere manovrati da questi farabutti.
Parlavamo del mondo degli invisibili. Ma certe volte, guardate, che se vi è capitata una disgrazia simile, forse è stata un bene.
Perchè da certa gente è meglio, stare alla larga.

Peccato solo per quei fratelli, sorelle, genitori, che per colpa di questi individui si sono allontanati fra loro, e magari neppure ne sanno il motivo.
Un giorno, forse, ne rivedrete l’immagine, grazie a Facebook, perchè qualcuno, un figlio magari, ne pubblicherà una foto.
Ma loro, non saranno più fra noi.
Oppure, se avrete la ventura di vincere al Superenalotto, beh: allora, magari, potrete contarli. Tutti. E vi chiederanno scusa per non essersi fatti sentire, ma era solo perchè hanno avuto da fare. Per dodici anni.

Roberto De Marinis

Direttore di CanaleCento LaRadio

CanaleCento LaRadio

Viale Ennio Quinto 6/B
080 552 005
Bari
 
 
 
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...