“IL TRENO RACCONTI E FAVOLE” DI VITO COVIELLO


pugliadaamareonline@gmail.com

“Il TRENO RACCONTI E FAVOLE”
DI VITO COVIELLO

Il nuovo libro di Vito Coviello, lo scrittore 65enne cieco, nato in provincia di Potenza e residente a Matera, raccoglie una serie di storie e aneddoti cari all’autore, risalenti al periodo, in cui viaggiando per tutta Italia, cercava responsi più favorevoli al suo dramma. Appena 47enne, Vito si ammala di glaucoma cortisonico, una rara malattia degli occhi che riduce alla cecità chi ne è colpito. Quei viaggi, che lui chiamava della speranza, erano tutti rigorosamente in treno. Per cui il mezzo, all’improvviso, diventa depositario dei suoi stati d’animo più intimi. È il periodo dei sentimenti contrastanti, dei sì, dei forse e dei no. È il periodo dell’amarezza, della paura, del dolore e dell’impotenza. Ma è anche il periodo dei ricordi, favoriti dal ritmico dondolio del treno. Dunque, non il contenuto dei suoi pensieri ma un libro-simbolo di rinascita. La più vera. La più bella. Decidere di dedicare, nonostante il disagio, la sofferenza, la mancanza di un’autonomia a cui si era abituati, agli altri e a Dio, la propria esistenza, è l’atto più coraggioso al mondo.
“Il Treno: Racconti e Poesie” è stato pubblicato dall’Associazione ciechi, ipovedenti e invalidi lucani (
ACIIL ONLUS)

L’ ASSOCIAZIONE CIECHI, IPOVEDENTI ED INVALIDI LUCANI

ACIIL ONLUS-PUBBLICA:

“IL TRENO RACCONTI E FAVOLE”

di VITO COVIELLO

RECENZIONE

DELL’ARCIVESCOVO DI MATERA – IRSINA

La vita dono meraviglioso da vivere, ricchezza inesauribile da trasmettere, luce radiosa che allontana le tenebre, fiume d’acqua viva che scorre irrigando e dissetando.

In questa logica leggo con gioia questo treno che corre sui binari della storia pieno di racconti e poesie che aiutano ad assaporare la vita.

Sono racconti impregnati di quotidianità dove il rapporto con gli altri diventa fondamentale per dialogare, crescere, maturare, per costruire insieme. Dai bambini ai giovani, dagli anziani agli affetti più cari come la moglie o parenti stretti.

Storie condensate di un vissuto che entra nei luoghi abitati dall’uomo, nelle terre dove gli animali hanno la loro voce giocando tra di loro e con gli uomini.

Una lettura della vita amata e vissuta nonostante le contrarietà, le sofferenze, le cadute, le ribellioni. Proprio per questo una vita più vera perché capace di risollevarsi sempre per riscostruire anche sulle macerie.

E’ il treno che continua a correre sui binari dell’esistenza: la gioia e il dolore.

Il treno che fischia facendo udire la sua presenza di vittoria sulla morte anche quando si ferma nelle diverse stazioni.

Il treno per salire e scendere e fare un tratto insieme per poi continuare verso la stazione centrale.

Non è la fine di una corsa: è l’inizio di una vita nuova, quella eterna. Un’esistenza pienamente vissuta che respira il divino nell’umano proprio nel mentre l’umano si affida al divino: è la fede in quella Mamma celeste, la Madonna, che anche oggi ci dona il suo Figlio, Gesù, che dà senso a questa esistenza.

E’ quanto traspare dalla lettura di questo libro che il carissimo Vito Coviello ha voluto comunicare a chi, come me, gode nel tuffarsi in fatti, luoghi, volti che, per quanto non conosco personalmente, però mi fanno rivisitare la mia storia, i miei luoghi, i miei affetti.

Un grazie di cuore a Vito che mi fa condividere, quasi quotidianamente, quanto scrive, contribuendo a farmi gustare ulteriormente questa esistenza sempre gravida e pronta a partorire vita.

†Don Pino, Arcivescovo di Matera – Irsina

Un pensiero su ““IL TRENO RACCONTI E FAVOLE” DI VITO COVIELLO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...